Tentativo (goffo) di ricatto alla famiglia di Schumacher: condannato un 25enne

Un 25enne tedesco è stato condannato ad un anno e mezzo di carcere per aver cercato di ricattare la famiglia del noto ex campione di Formula 1, Michael Schumacher, che da qualche anno si trova in stato di coma vegetativo dopo un grave incidente sugli sci. Il 25enne, di nome Hysein B., aveva ricattato la moglie dell’ex campione, minacciando di fare male ai suoi figli se non gli fosse stata effettuata una ‘piccola donazione’ di 900mila euro. 

Peccato che l’ingenuo rapinatore in erba abbia commesso un errore madornale: come scrive il Daily Mail, aveva fornito il suo numero di conto corrente personale dove voleva fosse effettuato il pagamento. Il 25enne tedesco aveva inviato una mail a Corinna Schumacher dove minacciava il figlio: “Se i soldi non ci arrivano entro il 31 marzo 2016 i suoi figli saranno in qualche modo sfortunati. Molti incidenti accadono in Formula 4”. Il figlio dell’ex campione, Mick, di 18 anni, dal 2015 corre proprio in Formula 1.

Ovviamente l’uomo è stato velocemente rintracciato per aver lasciato il conto a lui intestato nella mail; è stato processato (i fatti risalgono allo scorso anno) e condannato a un anno e mezzo di galera, ad una multa di 4500 euro e a seguire una riabilitazione psichiatrica, oltre che almeno 50 ore di lavori socialmente utili. 

Roversi Mariagrazia