Il sottosegretario Scalfarotto sposa il suo compagno Federico. Gli auguri ‘scherzosi’ di Renzi

E’ anzitutto un giorno storico per la politica italiana: per la prima volta un membro del Governo si unisce civilmente con il suo compagno. E poi è chiaramente una giornata di grande gioia per il sottosegretario allo Sviluppo Economico, Ivan Scalfarotto, che questa mattina si è unito civilmente con il compagno storico Federico.

La cerimonia è avvenuta nella Sala degli Specchi del Palazzo Reale di Milano, ed è stata celebrata dall’assessore alle Politiche sociali del Comune di Milano e compagno di battaglie politiche e di partito, Pierfrancesco Majorino.

Al lieto evento erano presenti parenti e amici della coppia, ma erano assenti i volti noti della politica. “Abbiamo di fronte l’unione civile tra un esponente del governo e un uomo molto più bello e affascinante di lui — ha scherzato l’assessore Majorino — la cosa però è un primato in Italia per l’appartenenza di Ivan”. Majorino, in riferimento alla cerimonia, si è soffermato anche sulla “straordinaria innovazione” nella vita del Paese, con chiaro riferimento alla legge sulle unioni civili promossa dal governo Renzi ed entrata in vigore un anno fa.

Proprio l’ex premier ha voluto fare degli auguri ‘scherzosi’ a Scalfarotto e al compagno Federico dal palco della Scuola di politica dei democratici alla Fondazione Feltrinelli: “Faccio gli auguri a Ivan Scalfarotto, che si è unito mezz’ora fa a Federico, a cui esprimo la mia solidarietà”.