Stourbridge, tentativo di rapimento sventato dalla fuga di una ragazzina: era tutto falso

 

 

 

 

 

 

Ne abbiamo parlato proprio pochissimi giorni fa: secondo una notizia riportata da Metro.co.uk, una ragazzina di soli 12 anni era riuscita ad evitare il proprio rapimento, sfuggendo a tre o quattro aguzzini che l’avevano avvicinata a Stourbridge (West Midlands, Inghilterra) e che l’avevano costretta a salire su un taxi nero. Dopo aver percorso all’incirca un’ora e mezzo di strada, la piccola era riuscita a liberarsi ed era stata ritrovata in strada, in stato di shock.

La notizia aveva creato molto allarme, sia tra le forze dell’ordine che sono state mobilitate in gran numero, sia tra i genitori dei bambini più piccoli, invitati a tenere il più possibile gli occhi aperti per tutelare i propri figli, insieme con le autorità scolastiche del luogo. Ebbene, a quanto sembra- grazie alle prove che stanno emergendo nel corso delle indagini- non ci sarebbe stato nessun rapimento. Si tratterebbe di una storia non realmente verificatasi.

La polizia ha confermato che andando avanti con le verifiche si è riuscito a comprendere che l’incidente non si è verificato così come la ragazzina lo aveva raccontato. Dall’esame dei filmati registrati dalle telecamere che si trovano nelle vicinanze di Wollescote (l’area residenziale di Stourbridge dove la ragazzina sarebbe stata avvicinata, al ritorno da scuola) non si è riuscito, infatti,a trovare nessuna traccia del presento taxi nero che avrebbe trasportato rapitori e rapita. Le dichiarazioni del sergente Matt Slattery sono state chiare, e l’agente ha anche rassicurato tutti i potenziali genitori in pericolo, affermando che i loro figli sono al sicuro dato che questi episodi di ratto si verificano molto raramente, che le indagini continuano e che i casi di falsi rapimenti saranno presto scoperti grazie ad indagini rigorose.

Maria Mento