Home Tempi Postmoderni Animali & Ambiente

Bovalina: cagnolina trascinata con l’auto e abbandonata

CONDIVIDI

Un vera e propria tortura quella a cui è stata sottoposta Vittoria, una setter di 2 anni trovata per strada riversa nel suo stesso sangue dai volontari dell’associazione animalista ‘Anime Randagie‘. Il cane era stato legato (una corda era ancora annodata alla sua zampa) ad una vettura, i meschini ex proprietari del cane avevano successivamente cominciato a trascinarla per strada finché, convinti che fosse già morta, l’avevano abbandonata al suo triste destino.

Per fortuna di questa tenera creatura, due dei volontari dell’associazione in difesa degli animali l’hanno trovata ancora viva in una delle strade principali di Bovalina (Reggio Calabria) e trasportata d’urgenza al pronto soccorso veterinario, dove le hanno salvato la vita. I volontari spiegano che il cane era pieno di abrasioni e tessuto necrotico sulle zampe posteriori e nello stomaco (capezzoli compresi) e che il medico ha dovuto prima rimuovere i tessuti morti e poi sottoporlo ad una cura di fluido terapia, un doppio trattamento di antibiotico ed antiinfiammatorio, ma pare che adesso le condizioni siano stabili e che presto Vittoria (nome scelto dagli animalisti che l’hanno salvata come segno di buona fortuna) possa tornare a correre.

Dopo un dovuto periodo di ristabilimento il cane verrà sottoposto a tutti i vaccini obbligatori e le verrà applicato il chip. I volontari precisano che chiunque fosse interessato può contattarli, ma che prima che venga affidata dovranno essere certi che l’animale non soffra più.

 

Leggi NewNotizie.it, anche su Google News
Segui NewNotizie.it su Instagram