Filippine, gruppo terroristico filo Isis assalta una chiesa e prende in ostaggio fedeli e sacerdote

ULTIMO AGGIORNAMENTO 11:30

Un gruppo terroristico islamico delle Filippine, il Maute, che viene considerato molto vicino allo Stato Islamico, ha preso in ostaggio un prete, dei fedeli ed il personale della chiesa a Marawi City, subito dopo aver dato fuoco ad una cattedrale nella città a sud del Paese. Il giornale Philstar Global ha riportato la notizia, ed il vescovo Edwin Della Pena ha confermato l’attacco.

Secondo le rime informazioni i militanti islamisti hanno fatto ingresso nella cattedrale di Marawi e lì hanno sequestrato il reverendo Chito Suganob, assieme ad una decina di fedeli. Gli estremisti hanno minacciato di uccidere gli ostaggi, se ‘le forze del governo non verranno richiamate’. Il problema dell’islamismo radicale nelle Filippine ed anche nella vicina Indonesia è sempre più forte.

Da quando l’Isis ha preso piede, numerose organizzazioni musulmane locali hanno incrementato le loro attività terroristiche rivolgendole soprattutto verso cittadini, minoranze religiose, e membri dell’esercito. Martedì, per contrastare la crescente violenza dell’estremismo islamico, Rodrigo Duterte – presidente filippino – ha dichiarato la legge marziale nella zona meridionale del Paese dopo alcuni violenti scontri a Marawi, nel corso dei quali diversi uomini armati del gruppo terrorista si sono combattuti contro l’esercito.

Iscriviti al canale Telegram di NewNotizie per non perdere nessun aggiornamento: CLICCA QUI!