Indonesia, due esplosioni a Giacarta: almeno tre morti

Ancora una giornata di terrore. Nemmeno il tempo di metabolizzare la tremenda strage di Manchester che giunge la notizia di un nuovo attentato. Stavolta ad essere colpita è l’Indonesia, e precisamente la capitale Giacarta, dove si sono verificate due esplosioni nei pressi di una fermata dell’autobus.

La doppia deflagrazione sarebbe avvenuta intorno alle 21 locali. Le esplosioni hanno causato tre vittime: a riferirlo è il capo della polizia Andry Wibowo alle testate locali. L’ufficiale non ha specificato se si tratta di feriti o morti, anche se da altre fonti giunge notizia di almeno due morti, tra cui lo stesso attentatore e un agente di polizia.

Le immagini trasmesse dalle tv indonesiane hanno mostrato del fumo fuoriuscire dal terminal, che è stato transennato dalla polizia. Inoltre, nelle immagini si intravedono molti membri delle forze di sicurezza che evacuavano la folla. In un comunicato ufficiale, le autorità hanno avanzato l’ipotesi che si sia trattato di un attacco suicida.

Filmati ripresi da passanti con il cellulare e postati su Youtube mostrano un poliziotto ferito portato in ambulanza in barella, mentre altre immagini mostrano brandelli di carne sparsi a terra sul marciapiede. Diversi media locali hanno riferito di “brandelli umani e sangue dappertutto”, confermando che nelle due esplosioni sarebbero rimaste coinvolte molte persone.