Medico anti-vaccini radiato dall’Ordine, lui non ci sta: “Farò ricorso”

Radiato per le sue posizioni anti-vaccini. E’ la decisione intrapresa dall’Ordine dei Medici di Milano, o meglio dalla sua commissione disciplinare, che ha votato all’unanimità per il provvedimento estremo nei confronti del medico legale Dario Miedico.

Il dottore era stato uno dei firmatari di una lettera dove venivano espresse numerose perplessità sulle vaccinazioni pediatriche, un tema molto dibattuto nelle ultime settimane e che ha portato il Governo a prendere posizione estendendo i vaccini obbligatori da 4 a 12. Un altro firmatario del testo – sottoscritto da 153 professionisti di cui 17 sono Milano, ndr – era il dottor Roberto Gava, che ha dovuto subire lo stesso destino di Miedico, dato che è stato radiato nei mesi scorsi dall’Ordine dei Medici di Treviso.

Secondo Miedico, i vaccini portano senza dubbio dei benefici ma anche dei notevoli rischi: il medico sostiene che queste criticità andrebbero comunicate alla popolazione. Per queste posizioni l’Ordine di Milano ha deciso per il provvedimento disciplinare. Ma il dottor Miedico non ci sta, e parla di ‘caccia alle streghe’.

“Oggi colpiscono me, con cose che non esistono, per mettere paura ai tanti medici perplessi su questo tema”, ha affermato Miedico, che ha già annunciato il ricorso. “Due volte in tutto questo tempo sono stato convocato, e due volte la questione è stata archiviata. Oggi invece vengo radiato. È tutto pretestuoso, colpirne uno per educarne cento”.