Cane massacrato e lasciato morire per strada, una ragazza l’ha salvato: è adottabile

L’ha trovato Flora, una ragazza di Napoli, in via Toscanella, nascosto in un anfratto. Era un cagnolino, uno dei tanti randagi, ed era in una pozza di sangue, che aspettava di morire. Questo povero animale le aveva viste tutte: era stato picchiato, tagliuzzato, in una maniera terribile, come solo una mente criminale e malata potrebbe immaginare. Poi, era stato abbandonato in mezzo alla strada, lasciato lì alla morte.

Finché Flora è passata come un angelo, al momento giusto, trovando quel piccolo randagio. Ora per il cagnolino si è aperta una nuova vita: senza Flora non sarebbe mai accaduto. Il cane, di taglia piccola, è stato soccorso, è stato curato, e gli è stata salvata la vita. Le ferite delle foto, ormai guarite, non ci sono più. Del piccolo randagio restano le ferite dell’anima da guarire.

Di lui, fino ad ora, si è occupata una onlus animalista che lo ospita: ora sono alla ricerca di una famiglia speciale, che sia in grado di accoglierlo e di farlo sentire amato, in modo da fargli dimenticare tutto quello che ha subito. Il piccolo ha solo un anno, è di taglia medio piccola, è stato vaccinato, ed è stato sterilizzato a cura della Onlus e dei volontari. Il cucciolo è adottabile.
Si trova a Napoli, ma può raggiungere una famiglia che lo ami dovunque. Per mettervi in contatto con lui chiamate il 3384307229 oppure il 3283694091. 

Roversi Mariagrazia