Egitto, sparatoria su di un autobus che trasportava cristiani copti a Minya, 23 morti

Alcuni uomini armati hanno aperto il fuoco su di un autobus che trasportava alcuni cristiani copti (cristiani di origine egiziana) verso Minya, Egitto.

Il bilancio attuale è di 23 morti e 25 feriti; numeri confermati anche dal governatore provinciale, Essam al-Bedaiwy.

Secondo le fonti di sicurezza locali, l’attacco è avvenuto durante il viaggio dalla provincia di Beni Suef al monastero di Anba Samuel, vicino alla città meridionale di Minya.

Questo è il primo attacco ai cristiani copti d’Egitto da quando la domenica di Pasqua del 9 Aprile, due kamikaze hanno ucciso almeno 44 persone e ferendone almeno 118; l’attentato è stato successivamente rivendicato dall’ISIS.

Ulteriori aggiornamenti verranno rilasciati nelle prossime ore.

Mario Barba