Picchia, strattona e schiaffeggia gli alunni: sospesa una maestra d’asilo

Picchiava i bambini, gli urlava contro per dirgli di stare in silenzio, li strattonava e li schiaffeggiava, insultandoli. E’ stata interdetta una maestra di 60 anni, di Bari, insegnante in un asilo, accusata di maltrattamenti e di botte verso i suoi piccoli alunni. I bambini che erano costretti a subire violenze avevano solo 4 e 5 anni, e tutti i giorni la donna – come testimoniano le immagini delle telecamere – inveiva contro gli alunni.

Ad incastrare la 60enne, le intercettazioni ambientali, le testimonianze dei genitori e del personale che lavorava nell’asilo di Bari. Anche i bambini, quando tornavano a casa, erano perennemente terrorizzati ed angosciati perché dovevano stare con la maestra. Così i genitori insospettiti si sono rivolti ai carabinieri.

Gli inquirenti hanno descritto in questa maniera il comportamento della 60enne: “Emergeva non solo un costante ricorso a grida ed urla spropositate da parte dell’indagata nei confronti dei bambini, nel vano tentativo di riportare ordine, ma il ricorso abituale – per i bambini più irrequieti – a strattonamenti per il braccio, trascinamenti per la classe, tanto che in alcuni casi la violenta azione portava a sollevarli da terra. Si sono registrati anche episodi di punizione di tipo corporale (costringendo i bambini con forza a stare seduti e talvolta schiaffeggiandoli)”.