Terremoti tra centro e sud Italia: sisma M 3.2 al largo della Calabria e 3.0 nel Maceratese

terremoto sud ItaliaLa terra continua a tremare tra sud e centro Italia. Poche decine di minuti fa, alle 14.45, un sisma di magnitudo 3.2 della scala Richter è stato registrato dai sismografi dell’Ingv al largo della Calabria. Epicentro della scossa è stato infatti localizzato nella zona nota come Costa Calabra sud occidentale, comprendente le province di Catanzaro, Vibo Valentia e Reggio di Calabria: si è trattato di un sisma di modesta entità ma comunque meritevole di attenzione per via della magnitudo superiore al terzo grado della scala Richter, mentre l’ipocentro è stato localizzato a grande profondità, circa 168 chilometri secondo i rilevamenti dell’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia.

 

In virtù della profondità e del fatto che l’epicentro si trova a più di 20 chilometri dai comuni del litorale (ad eccezione di Ricadi, a 1 chilometri di distanza’, il terremoto non  è stato avvertito dalla popolazione.  Situazione da monitorare anche nel centro Italia ed in particolare in provincia di Macerata dove nel primo pomeriggio, alle 13.55, l’Ingv ha rilevato un terremoto di magnitudo 3.0.

 

In questo caso l’epicentro del terremoto è stato localizzato ad un chilometro dal comune di Pieve Torina, a 3 Km da quelli di Muccia e Pievebovigliana, a 4 Km da Fiordimonte ed 8 chilometri da Monte Cavallo e Serravalle di Chienti, tutti nel Maceratese. Ipocentro superficiale, a soli 7 km di profondità, dunque potrebbe essere stato lievemente avvertito dalla popolazione. Da segnalare infine che poco fa, alle 16.10, si è verificata una replica di magnitudo 2.4 nella stessa zona, ipocentro a 6 km.

Daniele Orlandi