Roma, 21enne si suicida lanciandosi da una terrazza: non riusciva a socializzare

Suicida per solitudine. E’ la tragica storia che giunge da Roma, dove un ragazzo di 21 anni, residente nella Capitale, ha deciso di farla finita lanciandosi dalla terrazza del centro commerciale Primavera a Centocelle.

Il giovane ha compiuto il terribile gesto nella notte tra lunedì e martedì. Stando a quanto ricostruito dalle forze dell’ordine, la motivazione si troverebbe nell’incapacità di socializzare da parte del 21enne.

Il ragazzo ha manifestato in diversi modi il suo malessere: negli ultimi tempi aveva anche aperto una pagina su un social network dove ha postato alcune frasi in cui non solo faceva capire il suo disagio, ma manifestava piuttosto apertamente anche la sua intenzione di farla finita.

Il corpo del giovane è stato trovato all’alba di martedì da una guardia giurata che si apprestava a entrare in servizio all’apertura del centro commerciale. Il 21enne, ritrovato già morto, presentava diverse lesioni e la testa insanguinata. Il riconoscimento è toccato ad alcuni amici che si sono recati sul posto: sono stati loro a raccontare che aveva mandato messaggi fino alle due della scorsa notte.

La terrazza da cui si è lanciato il 21enne è la stessa dove è stato incendiato il camper delle sorelline rom, ma tra i due episodi non esisterebbe nessun collegamento.