Usa, test di un missile balistico intercontinentale, aumentano le tensioni con la Corea del Nord – VIDEO

La ‘Missile Defense Agency‘ (MDA) ha dichiarato che il primo test di un intercettatore destinato a fare da scudo ad un probabile lancio di missili balistici intercontinentali (ICBM) ha avuto successo.

Dalla base aerea di Vandenberg, California, è stato effettuato il test martedì pomeriggio che, come vedremo nel video, vedrà decollare il missile dall’atollo Kwajalein nelle Isole Marshall fino a sorvolare l’Oceano Pacifico.

Kwajalein dista circa 8.000 km da Los Angeles, California. Il Pentagono classifica qualsiasi missile con un raggio superiore ai 5471,77 km come un missile balistico intercontinentale.

Un funzionario del Pentagono, rimasto anonimo, ha dichiarato che il test di martedì è stato pianificato “anni prima” e non è una risposta diretta ai recenti test nordcoreani di missili balistici.

Il portavoce della MDA, Chris Johnson, ha detto, in una dichiarazione rilasciata prima del lancio, che: “Questo sarà il primo vero test contro un missile balistico intercontinentale“.

Difatti, nonostante sia stato schierato nel 2004 durante la presidenza Bush, l’intercettatore non è mai stato utilizzato in combattimento. Attualmente sono presenti 32 missili a Fort Greely, Alaska, e altri 4 a Vandenberg; ulteriori 8 dovrebbero essere disponibili entro la fine dell’anno.

Mario Barba