Theresa May dopo l’attacco a Londra: “quando è troppo è troppo, ma non fermerà le elezioni”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 15:14

Theresa May Downing StreetLa Gran Bretagna è stata “troppo tollerante con l’estremismo islamico”. Lo ha dichiarato poco fa Theresa May, dopo l’ultimo duplice attentato terroristico avvenuto a Londra, sul London Bridge e al Borough Market, con modalità molto simili a quello preparato nelle scorse settimane sul Westminster Bridge. La polizia londinese ha reagito prontamente all’attacco, ed in soli otto minuti dalla prima chiamata d’emergenza non solo sono giunti sul posto ma hanno anche ucciso i tre estremisti responsabili dell’ignobile atto; purtroppo un ufficiale ha riportato gravi ferite, ma gli eroici poliziotti sono riusciti a limitare i danni che sarebbero potuti essere ben più gravi.

 

Nell’attacco sette persone sono morte e quarantotto sono rimaste ferite. Poco fa il Primo Ministro del Regno Unito Theresa May ha espresso un chiaro avvertimento nei confronti di chi porta gli estremisti nel Paese, poche ore dopo l’ultimo attentato. “quando è troppo è troppo” ha dichiarato la May a proposito dell’attentato, il terzo in tre mesi, aggiungendo che “le cose devono cambiare” e sottolineando che “questo attacco non fermerà le elezioni”.

 

Parlando alla nazione davanti a Downing Street ha infatti sottolineato: “questi attacchi non fermeranno il processo democratico e le elezioni si svolgeranno come previsto giovedì. La campagna elettorale riprenderà domani”.

Daniele Orlandi