Iran, commando entra in parlamento e spara: un morto, diversi feriti. Ci sono ostaggi

ULTIMO AGGIORNAMENTO 9:13

Tragedia in Iran dove i media locali hanno riferito di un attacco al Parlamento, il Majiid. Tre uomini armati sarebbero entrati nel parlamento, dopo aver sparato ed ucciso uno guardia. Sarebbero almeno otto le persone rimaste ferite nel corso dell’irruzione. L’operazione è ancora in corso: ci sarebbero degli ostaggi all’interno del Parlamento.

Altre fonti parlano di tre assalitori che si sarebbero dati alla fuga. Secondo una prima ricostruzione l’aggressore che ha sparato avrebbe ferito guarda e civili e poi sarebbe fuggito via, e adesso c’è in corso una caccia all’uomo.

Una seconda sparatoria si è verificata più o meno simultaneamente, al Mausoleo iraniano dedicato all’ayatollah Ruhollah Khomeini. Il mausoleo è situato nella zona a sud della Capitale, lungo la strada che porta all’aeroporto internazionale, e venera il fondatore della Repubblica Islamica dell’Iran e il padre della rivoluzione. Anche in questo assalto, secondo il racconto delle tv locali, ci sarebbero alcune persone che sarebbero rimaste ferite. L’attacco al Mausoleo è avvenuto quasi in contemporanea rispetto a quello al Parlamento.
L’agenzia iraniana di stampa ufficiale Irna ha riferito che un uomo armato avrebbe aperto il fuoco contro i pellegrini che si trovavano all’interno del mausoleo, ferendo alcune persone, forse tre.

Roversi Mariagrazia