Amministrative nei comuni terremotati: insulti contro gli elettori

elezioni L'Aquila
elezioni L’Aquila

Italiani delusi da altri italiani per il voto gudicato ‘sbagliato’. E’ quanto sta accadendo sui social dopo gli esiti delle amministrative nei comuni terremotati, su tutti L’Aquila, dove il ballottaggio sarà tra i partiti ‘storici’ ovvero Pd e Centrodestra; un risultato che non piace al Popolo della Rete che, nelle ultime ore, sembra essersi scatenato contro chi ha votato i partiti di centrosinistra e centrodestra reagendo con una serie di commenti esplicitamente pesanti o in alcuni casi volgari nei loro confronti. Nel commentare i risultati elettorali nelle aree terremotate, nel rilevare il vantaggio del Partito Democratico ed il ballottaggio con le forze di centrodestra, alcuni elettori con tutta probabilità del Movimento 5 Stelle si domandano come ciò sia possibile. E c’è chi su Facebook scrive, senza troppi giri di parole, ‘spero che in Abruzzo avvenga un altro terremoto! Chiedete aiuto al Pd!”. Un altro utente del web scrive invece su Twitter, ‘A l’Aquila hanno votato Pd perchè hanno visto il successo della ricostruzione post terremoto?’ e ancora, sempre su Twitter, ‘Conosco un dentista di aquila che ha avanzato soldi con la ricostruzione, vedi che i collusi hanno interesse ben ricambiato’.

 

La delusione sembra essere cocente, del resto i grillini hanno portato a casa solo un 5%. I commenti post amministrative proseguono: ‘L’aquila ancora terremotata e Pd in vantaggio. Complimenti anche agli aquilani. Avete capito proprio tutto” e, “Palermo e L’Aquila, votano mafiosi e artefici del disastro-terremoto. Evidentemente nel malaffare ci sguazzano”. Non viene scartata neanche la possibilità che i voti siano stati modificati o truccati: “gli italiani – scrive un utente – sono una massa di pecoroni o…i voti sono al solito pilotati” e ancora, ‘Forse taroccano i voti?‘. “In questa Italia di infami e mezze calzette è sempre la stessa storia: le macerie creano bisogni, i bisogni creano voti, i voti creano soldi, i soldi creano invidie, le invide generano disastri, i disastri creano le macerie e così il cerchio riparte!”. Una delusione davvero forte: ‘L’Aquila, terra terrmotata, che vota il Pd che ha dimenticato gli attuali terremotati…Boh!”.

Daniele Orlandi