Agrigento, difende una donna e viene accoltellato a morte: arrestato il killer

Era intervenuto per prendere le difese di una donna che era in sua compagnia, e in tutta risposta è stato accoltellato a morte. E’ il tragico episodio avvenuto nella tarda serata di ieri ad Agrigento, davanti ad un pub del paese.

La vittima è un ventiduenne bracciante agricolo di Canicattì, Marco Vinci. Le ferite da arma da taglio si sono rivelate troppo profonde: il giovane è morto durante il trasporto all’ospedale.

Stando alle prime ricostruzioni dell’accaduto effettuate dalle forze dell’ordine, confermate anche da alcuni testimoni, sembra che un 34enne stesse rivolgendo apprezzamenti fin troppo spinti alla donna – che svolge la professione di insegnante – che si trovava in compagnia del 22enne. Ne sarebbe nato una sorta di alterco, anche fisico, finchè il 34enne non avrebbe accoltellato il giovane.

Sul posto è subito intervenuta un’ambulanza del 118 nel tentativo disperato di prestare soccorso a Marco Vinci: il giovane è stato trasportato d’urgenza all’ospedale “Barone Lombardo”, ma è morto durante il tragitto.

I carabinieri hanno ricostruito l’accaduto e hanno fermato il presunto responsabile: Daniele Lodato, 34 anni, di Canicattì. L’uomo, al momento, è ancora in caserma.

Lodato, dopo la lite iniziale, si è allontanato per procurarsi un coltello e in seguito è tornato sul posto, colpendo Vinci con alcuni fendenti allo stomaco.