Teramo, donna sgozzata davanti all’ospedale: aveva denunciato due volte uno stalker

Accoltellata senza pietà davanti all’ospedale. E’ morta così questo pomeriggio Ester Pasqualoni, 53 anni, dottoressa di Sant’Omero, piccolo centro in provincia di Teramo.

La donna è stata ricoverata in gravissime condizioni, ma da quanto si è appreso è deceduta poco dopo. La vittima svolgeva la professione di oncologa. Aveva da poco terminato una normale giornata di lavoro e si stava dirigendo verso la sua vettura posteggiata nel parcheggio dell’ospedale Val Vibrata. Il tutto è accaduto intorno alle 16: la donna è stata raggiunta e sgozzata proprio nel parcheggio. Il suo corpo agonizzante è stato rinvenuto tra due auto, con la gola tagliata e delle ferite al petto.

Stando a quanto appreso da alcune testimonianze, pare che un’auto si sia allontanata a tutta velocità dal parcheggio dell’ospedale. Dai pochi elementi che stanno emergendo si sarebbe sentita anche una richiesta di aiuto. Non è ancora chiaro chi possa aver accoltellato la dottoressa e il movente del barbaro assassinio, ma l’oncologa aveva denunciato due volte un uomo che la perseguitava. Ester Pasqualoni, 53 anni, lascia due figli minorenni. Sul posto i carabinieri della Compagnia di Alba Adriatica e i colleghi del Reparto operativo di Teramo, che stanno cercando di vederci più chiaro su quella che è senza dubbio una vicenda tragica.