Palermo, bimba di 18 mesi ricoverata per percosse: denunciata la madre

La cronaca nera è spesso caratterizzata da violenze di vario tipo su minori, che scatenano l’indignazione e la ferma condanna dell’opinione pubblica. Peggio ancora quando emerge che le barbare aggressioni nei confronti dei piccoli indifesi vengono perpetrate dai genitori.

L’ennesimo caso in tal senso sembrerebbe essersi verificato a Palermo, dove una bimba di soli 18 mesi è stata ricoverata presso l’edificio ospedaliero del capoluogo siciliano con delle evidenti ferite da percosse. Anche la sorellina, di due anni e mezzo, si trova ricoverata all’ospedale Vincenzo Cervello di Palermo da circa una settimana: su di lei sono state riscontrate delle fratture alle braccia.

I carabinieri hanno provveduto ad interrogare la madre delle bimbe per tutta la notte, con lo scopo di comprendere la vera natura delle ferite e delle fratture riportate dalle povere piccole. Una volta terminato l’interrogatorio, le forze dell’ordine hanno ritenuto opportuno denunciare la madre delle due bambine. La donna, che è incinta, sembra soffrire di particolari problemi psichici.

La più piccola è stata trasportata all’ospedale dei Bambini di Palermo in gravissime condizioni. I medici da una Tac hanno accertato che la bimba ha riportato delle lesioni cerebrali molto serie. La responsabile di tanta brutalità, stando alle indagini dei carabinieri, sembrerebbe essere la madre.