Torino, una donna licenziata e senza disoccupazione si dà fuoco all’Inps

Questa mattina, nel quartiere di Barriera Milano, Torino, una donna di 46 anni si è data fuoco dentro gli uffici dell’Inps.

La donna lavorava in un’azienda che aveva chiuso a Gennaio e dopo essersi presa un periodo di malattia aveva richiesto il sussidio di disoccupazione.

Alla riposta dell’impiegata riguardo i tempi di attesa per una procedura del genere, ha aperto due bottiglie piene di alcol e si è data fuoco prima che qualcuno riuscisse a comprendere la situazione.

Si è data fuoco qui, in mezzo alle persone che aspettavano il loro turno agli sportelli. Aveva il volto avvolto dalle fiamme, è stato terribile“, questo il racconto da parte del personale presente alla macabra scena.

Nonostante è stata salvata dalla morte da alcune persone presenti, la donna si trova adesso con ustioni sul 70% del corpo.

La donna è stata così portata all’ospedale Giovanni Bosco e intubata per essere poi trasferita, vista la gravità delle sue condizioni, al centro grandi ustionati del Cto.

Mario Barba