Straniero precipita dal secondo piano mentre stava derubando un’abitazione: è in fin di vita

Un giovane ladro extracomunitario è stato trovato senza sensi vicino ad una casa che stava tentando di derubare. Il fatto è avvenuto nella località Santa Cecilia, ad Eboli.
L’uomo è stato trovato senza sensi a terra, in un lago di sangue: secondo una prima ricostruzione, lo straniero si sarebbe arrampicato sul muro, ma ha perso l’equilibrio e sarebbe caduto pesantemente sull’asfalto. Inoltre il braccio gli si è quasi tranciato a causa dell’impatto con alcuni vetri.

L’uomo è stato trovato attorno alle 3.30 di questa mattina da parte di una pattuglia di carabinieri in servizio, sulla strada provinciale di Santa Cecilia. Il giovane aveva perso i sensi: soccorso dalle forze dell’ordine, è stato portato all’ospedale di Eboli dove si trova in questo momento in prognosi riservata. 

Le forze dell’ordine sono al lavoro per cercare di ricostruire la dinamica dell’incidente nel corso del quale il giovane straniero avrebbe quasi perso il braccio. Il ladro stava probabilmente derubando all’interno di una casa quando, per ragioni da chiarire, è caduto dal secondo piano del palazzo, e si sarebbe ferito gravemente col vetro di una finestra. Ora il giovane si trova in condizioni descritte come ‘molto gravi’ all’ospedale di Eboli. 

Roversi Mariagrazia