Svizzera, scossa di terremoto 4.0: avvertita anche in Italia

Tanta paura in Svizzera per una scossa di terremoto verificatasi questa mattina alle ore 10.10 nella località Chateau d’Oex, nel canton Vaud non troppo distante dal Lago di Ginevra e a circa 100 chilometri da Aosta.

La magnitudo dell’evento sismico è stata di 4.0 – a circa cinque chilometri di profondità – e le autorità elvetiche non escludono che il terremoto possa aver provocato qualche lieve danno agli edifici prossimi all’epicentro.

La scossa è stata nettamente avvertita nei centri svizzeri di Ginevra, Berna, Zurigo e Lucerna, ma anche in Valle d’Aosta e in Lombardia. Già lo scorso 6 marzo il territorio svizzero era stato interessato da una scossa di terremoto che mise apprensione tra la popolazione: allora la magnitudo fu di 4.4.

Dallo scorso anno l’attività sismica nel paese elvetico risulta essere superiore alla media degli ultimi 41 anni: una dato che infonde una certa preoccupazione, dato che – contrariamente a quanto si potrebbe pensare – tutto il territorio svizzero è a rischio sismico. Sono possibili, infatti, forti terremoti fino a magnitudo 6.5/7: l’ultimo evento di grande rilevanza è datato 1356, quando la città di Basilea venne rasa al suolo da una scossa devastante (6.6).

Attualmente, per circa l’85-90 per cento delle costruzioni e degli impianti esistenti in Svizzera la sicurezza sismica non è nota oppure, in parte, è troppo bassa.