È morto Paolo Villaggio: Italia in lutto, addio al ragionier Ugo Fantozzi

L’Italia è in lutto per la morte di uno di suoi più grandi attori: Paolo Villaggio, attore ligure, interprete di uno dei più amati personaggi della comicità italiana, Ugo Fantozzi. Paolo Villaggio aveva 84 anni, e da tempo versava in condizioni fisiche non ottime. Era stato ricoverato al Policlinico Gemelli da qualche giorno. L’annuncio della morte era stato dato dalla figlia Elisabetta, su Facebook: “Ciao papà ora sei di nuovo libero di volare”.

Villaggio era divenuto molto famoso per aver rappresentato il ragionier Ugo Fantozzi. Una figura che richiama l’italiano medio, coi suoi vizi, le sue virtù, la sua famiglia, calato nel contesto dell’Italia degli anni ’70. Un personaggio unico, amatissimo dagli italiani: rappresentava ‘Il prototipo del tapino, ovvero la quintessenza della nullità’  come ebbe a definirlo lo stesso Villaggio

Recita a fianco di Vittorio Gassman (Senza famiglia, nullatenenti cercano affetto e Che c’entriamo noi con la rivoluzione?). Paolo Villaggio ottenne diverse onorificenze, come il David di Donatello come miglior attore protagonista, il Leone d’oro alla carriera nel ’92, il Nastro d’Argento nel 2000. Grande amico di Fabrizio di Andrè, che gli dedicò una splendida canzone come Il fannullone.

Roversi MG.