Dodici rapine in tre mesi, sgominata baby gang: sono tutti minorenni

ULTIMO AGGIORNAMENTO 18:27

Dodici rapine in nemmeno tre mesi. Questo l’operato criminale realizzato da una baby gang che bazzicava nel quartiere Oggiaro, a Milano. Le forze dell’ordine sono riuscite a sgominare la banda al termine di un’indagine che ha permesso di risalire all’identità dei ragazzi, che sono tutti minorenni.

I giovani arrestati dagli agenti del commissariato di zona e ora reclusi all’istituto Beccaria. Le loro modalità d’azione avevano letteralmente terrorizzato l’intero quartiere: si scagliavano con una tale violenza nei confronti delle loro vittime da far tornare alla mente di molti le immagini del celebre film di Stanley Kubrick, “Arancia Meccanica”, dove la cosiddetta “ultraviolenza” dei Drughi entrò nelle case di tutto il mondo.

Gli arrestati hanno tra i 14 e i 16 anni e sono tutti cittadini italiani. Due di loro sono di origine straniera: un 15enne romeno e un 16enne egiziano.

A lanciare l’allarme sono stati alcuni parroci della zona, che hanno denunciato alcuni episodi di bullismo subiti da alcuni ragazzi. Da lì in poi l’escalation di rapine, con bottini intorno ai 4mila euro per ogni colpo, oltre a tablet e smartphone che venivano poi puntualmente rivenduti. Pare che la gang rispondesse ad un capobanda ‘esterno’, un marocchino già arrestato a giugno per droga dagli stessi agenti del commissariato Quarto Oggiaro.

Iscriviti al canale Telegram di NewNotizie per non perdere nessun aggiornamento: CLICCA QUI!