USA, bambina di due anni e mezzo gioca sul materassino e cade in acqua: annegata

Tragedia nell’Oklahoma, a lago Keystone, Manford, dove una bambina è annegata. La piccola, di soli 18 mesi, è annegata dopo essere caduta dal materassino gonfiabile sul quale stava giocando con degli altri bambini. La tragedia è avvenuta mentre la bambina si trovava in gita al lago con tutta la sua famiglia, domenica. La bimba si trovava sul materassino con un ragazzino di 9 anni ed una bimba di 5, quando è caduta in acqua.

La piccola è caduta in una zona dove l’acqua era alta tre metri e mezzo: subito, gli adulti si sono tuffati in acqua per cercare di soccorrerla, ma purtroppo non sono riusciti a recuperarla. Tanto è vero che il corpicino ormai senza vita è stato trovato solo dopo tre ore dai sommozzatori che sono stati chiamati sul luogo.

Ora gli adulti presenti ed i genitori dei bambini sono formalmente sotto inchiesta. Infatti nessuno dei bambini, anche se si trovavano a giocare in punti dove l’acqua era alta ben tre metri, indossava i giubbotti di salvataggio o sistemi di galleggiamento che avrebbero potuto prevedere l’annegamento in caso di caduta in acqua. Ovviamente la piccola non sapeva nuotare, data la tenera età. Una tragedia dovuta anche all’imprudenza dei genitori che non si sono resi conto del pericolo che passava la figlia trovandosi da sola in acqua alta, a circa nove metri di distanza dalla riva.

Roversi MG.