Guai per “Er Patata”: acquistava cocaina, è agli arresti domiciliari

In molti lo ricorderanno per le celebri apparizioni nei film di Leonardo Pieraccioni e Neri Parenti, e senza dubbio questa notizia non farà piacere a tutti coloro che hanno riso per le sue battute e per il suo spirito ‘caciarone’ tipicamente romanesco. I carabinieri capitolini hanno provveduto infatti ad arrestare Roberto Brunetti, meglio noto come “Er Patata”.

L’attore è finito ai domiciliari con un’accusa piuttosto grave: “Er Patata” deve infatti rispondere di detenzione di sostanze stupefacenti. Le forze dell’ordine lo hanno colto in flagrante in mezzo alla strada, mentre tentava di acquistare una dose di cocaina. Una volta fermato, i carabinieri si sono diretti verso l’abitazione del Brunetti: nel corso della perquisizione è stato rinvenuto un chilo di hashish e altrettanta marijuana.

Non è la prima volta che “Er Patata” incappa in grane con la giustizia sempre relative alla detenzione di sostanze stupefacenti: anche nel 2009 era stato fermato dalle forze dell’ordine per circostanze analoghe.

Come detto in precedenza, Brunetti è salito agli onori delle cronache per l’interpretazione in “Fuochi d’Artificio” e in “Paparazzi”, ma anche per aver preso parte a “Fatti della banda della Magliana” e “Romanzo criminale”.

L’ultima sua apparizione sul grande schermo è datata 2012, quando recitò in “Il Rosso e il Blu”.