Charlie, si accende la speranza: il Papa pensa di dargli il passaporto vaticano

Un passaporto potrebbe salvare Charlie. L’idea per cercare di sottrarre Charlie Gard alla macchina della morte che ha avuto il via nel Regno Unito è quella di dare la bambino il passaporto vaticano; secondo il giornale inglese ‘Sun’, il Vaticano starebbe appunto pensando di concedere al bambino il passaporto vaticano allo scopo di permettergli di arrivare fino in Italia, dove potrebbe essere ricoverato nell’ospedale pediatrico Bambin Gesù.

Il giornale inglese ha detto che la notizia in questione proviene da fonti di alto livello in Vaticano, che vorrebbero superare l’impasse presente a livello burocratico per portare Charlie e la sua famiglia in Italia. La fonte citata dal Sun direbbe che “Sarebbe un fatto senza precedenti, ma si sta valutando”. “I parametri legali impediscono che venga spostato e curato all’estero. Se questo può essere superato, allora sia così”.

Il Papa ‘ha preso come interesse personale il caso di Charlie, commentando la vicenda pubblicamente due volte’ cita ancora la fonte.
Il Sun ha anche detto che oggi potrebbe esserci un importante annuncio da parte del Vaticano sulla faccenda di Charlie Gard. L’importante annuncio potrebbe essere proprio quello della connessione del passaporto vaticano al bambino per consentirgli di raggiungere l’ospedale a Roma? Non resta che attendere e sperare.

Roversi MG.