Nuove foto proverebbero che l’aviatrice statunitense Amelia Earhart sopravvisse all’incidente

Secondo una nuova immagine scoperta negli archivi nazionali, l’aviatrice Amelia Earhart potrebbe essere sopravvissuta all’incidente aereo, che fino ad ora si pensava l’avesse uccisa 80 anni fa.

Earhart e il suo navigatore Fred Noonan sono stati dichiarati morti a seguito della loro scomparsa nel 1937 durante la sua missione di diventare la prima donna a circumnavigare il globo.

La foto, ritenuta scattata nelle Isole Marshall nel 1937 da una spia statunitense, è stata denominata “Jaluit Atoll“, riferendosi ad un gruppo di isole nell’Oceano Pacifico.

Earhart si pensa sia la donna seduta sul molo che dà le spalle alla fotocamera. I suoi capelli corti e i pantaloni danno spessore all’identificazione. Noonan appare sulla sinistra dell’immagine.

L’esperto di riconoscimento facciale, Ken Gibson, ha dichiarato: “L’attaccatura dei capelli è il tratto più distintivo. Il naso, poi, è molto prominente“.

La fotografia fa parte di uno speciale di History Channel, ‘Amelia Earhart: The Lost Evidence‘.

Mario Barba