Tenta di aprire il portellone in quota, assistente di volo lo prende a bottigliate

foto Ap

In una scena del famoso cartone animato “I Griffin”, il protagonista Peter apre il portellone dell’aereo nonostante l’avviso di non compiere assolutamente quell’azione, venendo puntualmente risucchiato all’esterno del mezzo. Impossibile che possa accadere realmente? Invece un giovane originario della Florida ha tentato di fare esattamente questo su un aereo della Delta Air Lines diretto a Pechino.

Joseph Daniel Hudek IV, questo il nome del ragazzo, stava viaggiando in prima classe con un biglietto di cortesia, uno di quelli rilasciati per i parenti dei dipendenti delle compagnie aeree. Ad un certo punto, Hudek si è alzato dal suo posto e si è diretto verso il portellone, nel tentativo di aprirlo. Immediato l’intervento di due assistenti di volo, ma il giovane è riuscito a respingerli, arrivando fino alla maniglia e muovendo la leva fino a metà.

L’aereo, che trasportava 210 passeggeri più 11 persone dell’equipaggio, si trovava già a 32mila piedi. La battaglia tra Hudek e il personale di bordo è andata avanti qualche minuto, finchè un assistente gli ha spaccato sulla testa una bottiglia di vino.

Il giovane ha poi rifiutato di essere medicato ed è stato condotto in carcere. Nella giornata di venerdì è apparso davanti ai giudici di Seattle e adesso rischia fino a 20 anni di carcere e una multa da 250mila dollari.