Emergenza incendi sul Vesuvio, il più grande misura 2 chilometri

Emergenza incendi sulle pendici del Vesuvio: dopo il grosso incendio che qualche giorno fa ha danneggiato una vasta porzione di terreno tra Ercolano e Torre del Greco, questa mattina i cittadini napoletani si sono svegliati con il principio di diversi incendi in varie zone del vulcano partenopeo. Vigili del Fuoco, Protezione Civile e Carabinieri sono subito entrati in azione bloccando le vie d’accesso ai turisti e mandando canadair e camion dei pompieri per delimitare la zona degli incendi e gestire le fiamme. Al fine di operare nel massimo della sicurezza, le forze dell’ordine hanno già cominciato le operazioni di sgombero delle abitazioni: l’incendio più grande, infatti, misura quasi 2 chilometri ed è frutto dell’unione di due focolai (uno divampato ad Ercolano e l’altro a Ottaviano).

Le dimensioni dell’incendio sono tali da fare innalzare una colonna di fumo impressionante visibile da tutto il golfo di Napoli. I cittadini napoletani sono rimasti impressionati dall’incendio tanto da paragonarlo ad un eruzione, mentre i turisti presenti nella città campana si soffermano a fotografarlo. La Protezione Civile regionale ha dichiarato che al momento sono all’opera 600 uomini per fronteggiare l’emergenza, nel frattempo il comune di Ercolano ha inviato una richiesta d’aiuto ai paesi limitrofi affinché vengano mandati altri uomini per combattere le fiamme.