Va a Disneyland con i figli e rischia di morire ustionata

Una donna di 37, Erica Osbourne, aveva deciso di passare un compleanno differente in compagnia di sua figlia Abigail (10 anni) e degli altri figli: per il giorno del suo trentasettesimo compleanno la donna in compagnia dei figli era volata a Disneyland Paris. L’esito di questo viaggio finalizzato più che altro al divertimento dei suoi bambini (l’unico regalo che si era voluta fare era l’espressione di gioia sul volto dei figli), però, è stato differente da quello che si attendeva. Arrivati al ristorante del Newport Bay Hotel, la donna ha ordinato una creme bruleé come torta simbolica qualcosa è andato storto: il cameriere ha abbrustolito la crema con una fiamma ossidrica, gesto solitamente controllato,  e le fiamme l’hanno avvolta.

L’incidente si è verificato lo scorso febbraio e la giovane madre è tutt’ora sfigurata: le conseguenze dell’incidente sono state infatti delle ustioni di secondo grado alla braccia ed al volto. Sulle pagine di ‘Metro.co.uk‘ Erica ha voluto condividere le emozioni e le paure di quel giorno: “Ero così terrorizzata che sono rimasta impietrita, ma sentivo un forte calore al volto. Abigail mi ha detto che stavo urlando: ‘Aiutatemi! Sto prendendo a fuoco“. Ma sopratutto denunciare il vergognoso comportamento dei gestori del locale: “Subito dopo l’incidente il manager del locale mi ha detto che era stato un incidente non dissimile ‘Dal cadere dalla bicicletta‘. Un altro mi ha chiesto se avessi usato molto profumo, come a voler suggerire che fosse stata colpa mia”.

A distanza di mesi la donna chiede che le vengano porte delle scuse e che un incidente del genere non si verifichi più, inoltre ha denunciato il locale chiedendo loro un risarcimento per i danni fisici e morali. L’avvocato di Erica, James Griffin, ha dichiarato: “E’ stato un incidente terrificante che poteva avere conseguenze molto più serie. Solo per un colpo di fortuna i bambini non sono rimasti feriti e la signora Osbourne non ha riportato conseguenze più gravi”.