Catanzaro, donna malata di Sla vessata da medici e infermieri: nove arresti in casa di cura

Affetta da Sla, paralizzata da cinque anni eppure maltrattata e vessata dagli infermieri che l’avevano in cura. E’ con questo affresco ignobile che la Procura di Catanzaro ha presentato oggi i risultati dell’inchiesta denominata, molto tristemente, “Urla silenziose”.

Nove persone sono state arrestate e sottoposte a regime domiciliare con accuse pesantissime. Si va dalle violenze psicologiche ai maltrattamenti, con l’aggravante di aver agito per motivi abbietti. Per ciò che si è riuscito a comprendere, infatti, i sanitari di una casa di cura situata nel capoluogo calabrese, la “San Vitaliano”, del gruppo Citrigno, avrebbero vessato una delle loro pazienti con atteggiamenti inqualificabili. La donna, affetta gravemente da Sla, era infatti costretta a restare per ore con lo sguardo fisso contro la parete perché gli infermieri, stanchi delle sue ripetute richieste d’assistenza, la privavano del lettore ottico necessario per svolgere qualunque tipo di attività. Inoltre erano soliti spegnerle l’audio con il quale veniva attivata la chiamata di assistenza. Così, la Squadra Mobile di Catanzaro, in sinergia col Nisa e coordinata dalla Procura, ha fatto scattare le manette nei confronti del personale medico coinvolto nella vicenda. La denuncia che ha dato via all’inchiesta è partita dalla stessa vittima la quale, sfinita dalle continua vessazioni, ha deciso di rivolgersi alle autorità grazie all’ausilio di internet. Paralizzata, ma assolutamente lucida, è riuscita a far sentire la propria voce anche senza poterla utilizzare e a far arrivare quell’urlo silenzioso fino alle stanze della Procura. “Gli operatori sanitari – si legge nel provvedimento – hanno agito con inciviltà, mancanza del sentimento di umanità e assoluta mancanza di rispetto delle regole dello Stato e in particolare di quelle regole che guidano l’esercizio della professione sanitaria”. Spetterà al pm Stefania Paparazzo sancire la commisurata pena per gli autori di tali gesti.