Caso Yara, parla la sorella di Bossetti: “L’assassino non è Massimo ma un nostro fratellastro”

Durante la trasmissione ‘Iceberg Lombardia‘, in onda su TeleLombardia, la sorella di Massimo Bossetti, Laura Letizia, ha dichiarato: “Approfondite la pista del fratellastro, potrebbe essere lui l’assassino di Yara“.

Secondo la donna infatti, il Dna ritrovato sugli indumenti della ragazzina sarebbe stato “contaminato o ricostruito” e che “il vero colpevole è fuori“.

Prima di salutare e rassicurare il fratello, la donna racconta di avere incontrato la moglie di Guerinoni a casa della donna “È vero, ho incontrato Laura Poli, la moglie di Guerinoni. E’ stata una scelta sofferta, dopo tanto tempo mi sono sentita di prendere l’iniziativa e di andar su dalla signora Laura Poli. L’ho incontrata, è una signora molto distinta, ospitale, molto di cuore. Non sono ancora riuscita ad avere tutte le risposte sul mio padre naturale, sicuramente se dovessi rivederla ancora qualcosa direbbe… Lei ha sempre creduto nell’innocenza di Massimo, tutta la sua famiglia dice che non è Massimo l’assassino. Dice di approfondire questa storia del fratellastro, di andare a fondo“.

Mario Barba