Giovane donna aggredita nella sua casa in Scozia, lei e la sua famiglia adesso hanno paura

 

 

 

 

 

 

 

Si chiama Emily Campbell, ha solo 20 anni ed è stata la sfortunata protagonista di una violenta aggressione. I fatti si sono svolti nella cittadina di Paisley, sita nel cuore della Scozia ed a circa 7 miglia di distanza da Glasgow, dove la giovane vive e dove ha vissuto una notte di puro terrore all’interno delle mura della sua stessa casa.

È trascorso ormai un anno da questi eventi, e la giovane si è decisa a raccontare la sua esperienza e la paura che da quel momento attanaglia la sua famiglia. Il manesco assalto si è verificato nella notte, come già anticipato: la trentenne  Stacey Bunyan l’ha assalita e le ha procurato gravi ferite al volto (poi curate in ospedale), arrivando persino a morderla ed a strapparle delle ciocche di capelli dalla radice.

Emily ha raccontato di aver trascorso un tranquillo venerdì sera in compagnia di sua madre, una donna di 53 anni malata di cancro, e della sua nipotina di 6 anni. Proprio a causa della malattia della madre, debole e provata per le cure a cui si stava sottoponendo, il periodo non è stato per Emily il più facile della sua vita. A questo si è aggiunto lo spavento ed il successivo dolore fisico procurato dall’aggressione.

Sempre secondo il racconto fatto dalla ragazza, il tutto si sarebbe verificato intorno all’01:30 della notte, quando la giovane ha sentito un rumore da basso e poi l’urlo della madre che si rivolgeva ad una sconosciuta, chiedendole chi fosse.

La giovane, Stacey Bunyan, si è scagliata contro Emily Campbell, che era accorsa in difesa della madre. È bastato poco ad entrambe per comprendere che la donna che le stava attaccando era ubriaca e non capiva cosa stesse facendo. Bunyan, nel vagheggiamento portato dai fiumi dell’alcool, era entrata in casa loro credendo che si trattasse della sua casa. Vi aveva trovato delle donne che aveva creduto, a sua volta, delle intruse.

Nonostante la brutta avventura, conclusasi nel migliore dei modi grazie all’intervento di alcuni vicini di casa, Emily è rimasta profondamente segnata da quest’avventura e ha rivelato che i suoi studi ne hanno profondamente risentito. L’unica cosa che riesce a consolarla è il fatto che la nipotina abbia dormito per tutto il tempo, senza accorgersi del trambusto.

Maria Mento