Roma, 79enne uccide la moglie e si suicida lanciandosi dal quinto piano

Si è gettato dal quinto piano della sua abitazione questa mattina, in via Damaso Cerquetti, a Roma. Si tratta di un uomo di 79 anni, il cui corpo senza vita è stato rinvenuto sul selciato della strada romana.

L’allarme è scattato stamane intorno alle ore 9, quando il numero unico per le emergenze, il 112, ha ricevuto una chiamata per una persona che si era lanciata dal quinto piano di uno stabile di via Damaso Cerquetti, a Monteverde.

Immediatamente si sono precipitati sul posto il reparto volanti e gli agenti dei commissariati San Paolo e Monteverde. Quando sono giunti sul luogo, le forze dell’ordine non hanno potuto far altro che constatare l’avvenuto decesso dell’anziano.

In seguito, durante gli accertamenti di routine, la polizia si è introdotta nell’abitazione del 79enne e ha potuto rinvenire un altro cadavere: questa volta si trattava della moglie del suicida, che si trovava stesa in terra con il capo avvolto da una busta di plastica. La donna aveva 81 anni. Per gli inquirenti, il quadro non lascia spazio ad ulteriori dubbi: si tratta chiaramente di omicidio-suicidio, probabilmente scatenato dall’aggravarsi delle condizioni di salute dei coniugi. L’uomo, Luigi Biagini, potrebbe essersi reso conto di non riuscire più a badare alla moglie, Mirella Fiaccarini, e pertanto avrebbe optato per il tragico doppio gesto.