Specialista USA visita Charlie Gard, rinnovate le speranze dei genitori

ULTIMO AGGIORNAMENTO 16:44

Ore di speranza per i genitori del piccolo Charlie Gard, il bambino affetto da una rara malattia genetica a cui sia i medici dell’ospedale Great Ormond di Londra che la Corte Suprema britannica avevano deciso di staccare i respiratori. Nei mesi scorsi, infatti, i coniugi Gard avevano ingaggiato una dura lotta legale per permettere al figlio di volare negli States ed affrontare una cura sperimentale che ne avrebbe potuto cambiare la sorte. La richiesta dei giovani genitori, però, era stata respinta prima dai tribunali inglesi e poi dalla Corte per i Diritti Umani di Strasburgo.

Tutto lasciava supporre che per il bambino non ci fosse più speranza, ma il clamore mediatico raggiunto dalla vicenda ha convinto il giudice Nicolas Franches (lo stesso che aveva decretato legittima la decisione dell’ospedale di staccare i respiratori) a rianalizzare il caso in base alla diagnosi del medico statunitense Michio Hirano, lo specialista che si occupa di testare la cura sperimentale a cui Charlie andrebbe a sottoporsi alla Columbia University.

Il luminare di neurologia aveva dichiarato nei giorni scorsi che il bambino aveva una possibilità di riprendersi che oscillava dal 10 al 50 % ed in queste ore lo sta visitando per accertarsi della validità delle sue stime. In seguito agli esami, la diagnosi di Hirano insieme a quelle di altri esperti del settore verranno ascoltate dal giudice che prenderà una decisione definitiva entro 10 giorni.

F.S.

Iscriviti al canale Telegram di NewNotizie per non perdere nessun aggiornamento: CLICCA QUI!