Bloccato nell’auto del padre, bambino di 2 anni muore asfissiato: nessuno si era accorto di lui

Tragedia in Florida, negli Stati Uniti: un bambino di un anno è stato trovato, ormai senza vita, nella vettura del padre. Il piccolo, che fra qualche settimana avrebbe fatto due anni, si chiamava Khayden Saint Saveur ed è rimasto chiuso nell’auto del genitore, morendo asfissiato a causa del caldo che si è creato nell’abitacolo della vettura.

La polizia però ritiene in questo caso che il bambino non sia stato dimenticato in auto dai genitori, ma sia salito spontaneamente, salvo poi rimanere bloccato dentro senza riuscire più ad uscire. Il fatto è avvenuto sabato pomeriggio, attorno alle 15.30. Il bambino stava giocando con altri suoi amichetti, ed è uscito di casa: nessuno se ne è accorto. Quindi si sarebbe introdotto nell’auto, che era aperta; quando è entrato ed ha chiuso la portiera, non è più riuscito ad aprirla.

Circa due ore dopo, i parenti lo stavano cercando disperatamente ed avevano anche allertato la polizia per farsi aiutare. Poi, la terribile scoperta: il loro bambino era, senza vita, riverso nell’auto del padre. I soccorsi sono stati immediati, ed il bimbo è stato portato in ospedale immediatamente. Purtroppo, però, per lui non c’era nulla da fare, era morto asfissiato quando è stato soccorso. La polizia del luogo ora sta indagando sull’ennesima tragedia che riguarda un bambino chiuso nella vettura, per isolare eventuali responsabilità.

Roversi MG.