Aiutano e soccorrono i terremotati: volontari multati per ‘mezzi non a norma’

Multati perché hanno aiutato i terremotati: questo il destino assurdo di alcuni volontari del gruppo vedelaghese Osteria del Patrol. Queste persone, durante i terremoti del centro Italia, erano scesi coi loro 4×4 per aiutare. Ma sono stati multati a distanza di qualche mese ed il perché lascia l’amaro in bocca. Le loro vetture non erano omologate: ecco il perché della multa. Matteo Martin, presidente del gruppo, è rimasto basito quando sono state recapitate le multe e ritirati i libretti ad alcuni dei soci. “sono tutti volenterosi che di tasca propria si sono recati due volte ad Arolo e a Acquasanta Terme, per portare viveri e acqua alle famiglie sommerse dalla neve. Con i nostri 4×4 siamo stati di fondamentale aiuto alle forze dell’ordine”.

I volontari, grazie alle loro vetture, hanno fatto da apripista ai grossi mezzi di salvataggio, permettendo quindi ai soccorsi organizzati di arrivare prima alle zone colpite dal sisma. “Alla prima uscita autostradale la beffa: paletta rossa, e multa con ritiro del libretto, perché alcuni fuoristrada non erano a norma; siamo rimasti molto amareggiati dal fatto; per omologare le nostre vetture a volte, bisogna spendere una volta e mezzo il costo d’acquisto della macchina”.

“Nonostante ciò durante le settimane di soccorso nessuno ci ha multato per l’infinita utilità delle nostre attrezzature, ma alla fine del nostro servizio la stangata è arrivata inaspettata”. Nulla di questo però è bastato a piegare il loro spirito. Spiegano: “le sanzioni non ci hanno intimidito: non ci hanno fatto desistere dal fatto che i nostri connazionali erano abbandonati in uno stato emergenziale, che ad oggi persiste: dunque siamo ritornati”.

Roversi MG.