Venezia, 38enne uccisa a coltellate dall’ex marito

E’ stato l’ex marito ad accoltellarla mortalmente in un appartamento a Musile di Piave, in provincia di Venezia. E’ morta così Maria Archetta Mennella, 38 anni, di Torre del Greco, uccisa da quello che era stato il suo compagno: Antonio Ascione, 44 anni, anch’egli originario del napoletano.

E’ stato lo stesso Ascione ad avvisare le forze dell’ordine del delitto commesso. Il tutto è accaduto nella giornata di domenica: alle 7 del mattino l’assassino ha telefonato ai carabinieri confessando l’omicidio.

La vittima viveva con i due figli di 9 e 15 anni nell’appartamento dove è stato commesso il delitto. I ragazzini si trovavano al momento in vacanza al mare dai parenti.

Per assassinare l’ex moglie, Ascione ha utilizzato un coltello da cucina, arma con cui ha inferto diversi colpi a Maria Archetta Mennella. La donna stava cercando di rifarsi una vita dopo la separazione dall’ex marito: qualche mese fa aveva ottenuto un posto di lavoro come commessa in un negozio di abbigliamento dell’outlet di Noventa di Piave.

Ma il grande errore di Mariarca, come la chiamavano le amiche, è stato quello di acconsentire alla richiesta dell’ex marito di poter stare da lei per qualche giorno. La breve convivenza è stata costellata di litigi scatenati dalla gelosia di Ascione, fino al tragico epilogo.