Donna italiana squartata con un machete nel corso di una rapina in Kenya

ULTIMO AGGIORNAMENTO 15:52

Emergono in queste ore i dettagli di una rapina ai danni di una coppia italiana in vacanza a Mombasa (Kenya) che è costata la vita ad una donna di 71 anni. Secondo quanto riferito da un amico della coppia alla polizia locale Luigi Scassellati (72 anni, imprenditore) e la moglie Maria Laura Satta sono stati svegliati nella mattinata da un gruppo di ladri armati di bastoni e coltelli.

I ladri hanno cominciato a percuotere violentemente i due italiani per farsi dire dove nascondevano il denaro ed hanno messo a soqquadro la casa prima di lasciarli in fin di vita. Al suo arrivo nella residenza estiva degli amici, l’uomo ha trovato la povera Maria morta a causa delle ferite inferte da un arma da taglio (si pensa che si tratti di un machete), mentre Luigi, anche lui gravemente ferito, era agonizzante ma ancora in vita.

L’uomo ha prontamente chiamato i soccorsi e l’imprenditore è stato portato d’urgenza all’ospedale di Mombasa, dov’è tutt’ora ricoverato in gravi condizioni.  La polizia in questo momento sta indagando sull’accaduto nella speranza di trovare qualche indizio che li conduca agli aggressori. Nell’indagine sarebbe fondamentale la testimonianza di Scassellati, il quale è l’unico ad aver visto in volto gli aggressori. La coppia si era innamorata del Kenya tempo addietro ed aveva deciso di acquistare uno chalet a 20 chilometri dalla capitale per passare  ogni anno le vacanze estive.

F.S.