“Un medico in famiglia”, 11esima serie a rischio: i fans organizzano una petizione

 

 

 

 

 

 

I fans della fiction “Un medico in famiglia” hanno organizzato una raccolta firme per impedire la chiusura della serie. L’epilogo della produzione televisiva era stato annunciato a mezza voce e la causa sarebbe il drastico calo di ascolti verificatosi negli anni e soprattutto nell’ultima stagione. La serie è stata defezionata- dal 1998 ad oggi- da circa otto milioni di telespettatori, facendo arrivare gli ascolti a “soli” 4milioni; una cifra ancora ragguardevole ma sicuramente drammatica se confrontata ai 12milioni di share ottenuti vent’anni fa.

L’annuncio è stato dato dalla figlia di Lino Banfi, Rosanna, anche lei da tempo inserita nel cast della fiction. La voce è stata confermata anche da altri membri dal cast, tra cui Paolo Sassanelli. Sassanelli è uno dei volti storici della fiction, e con il suo personaggio (il medico Oscar Nobili) ha consentito alla Rai di dare voce ad una tematica sociale importante- quella dell’omosessualità- per l’economia della fiction. Lo stesso Lino Banfi ha dichiarato di essere incerto sulle sorti della fiction che solo la Rai può decidere o meno se chiuderà i battenti.

Adesso che tutto questo rischia di finire i fans più affezionati hanno deciso di passare all’azione. È stata organizzata una petizione, disponibile sulla pagina change.org, in cui si chiede alla Rai di produrre almeno un finale per la serie che proprio l’anno prossimo, con l’undicesima stagione, arriverebbe a festeggiare un compleanno importante: 20 anni dalla prima messa in onda.

“Purtroppo la Rai ha deciso, di punto in bianco, di non produrre l’undicesima stagione di un medico in famiglia, lasciando così tutti i fan della fiction a bocca asciutta. La notizia è stata confermata da alcuni attori del cast: Rosanna Banfi, Monica Vallerini, Fabrizio Giannini, Cristiana Vaccaro, Leonardo Santini e Paolo Sassanelli. Chiediamo quindi un ripensamento e di fare un finale per il ventennale della fiction, che dal 1998 appassiona tanti italiani”: questo il testo della petizione indirizzata a chi dovrà decidere le sorti della fiction.

Maria Mento