Nuova Zelanda: scoperta nuova specie di pesce luna

 

Quattro anni di ricerche, di studi, di immersioni fra i mari della regione Indo Pacifico hanno portato finalmente buoni frutti. Ne è convinta la promotrice della spedizione, Marianne Nyegaard, che ha affermato con orgoglio di aver appena scoperto una nuova specie di pesce luna (in inglese sunfish, ndr), il più grande fra i pesci ossei.

 

 

 

La scoperta è stata fatta su di una spiaggia della Nuova Zelanda, dove è stata ritrovata la carcassa ancora intatta di uno degli esemplari di questa specie. Prima di ciò, c’è da sottolinearlo, il team aveva già effettuato degli studi su altri esemplari della stessa famiglia. Ben 27, per la precisione, sono stati gli animali similari avvicinati dal gruppo di ricercatori nei mari più remoti del paese. Alla spedizione hanno preso parte studiosi dell’università di Te Papa,di Otago, di Hiroshima e di Tokyo. Erano 130 anni che non si scopriva una nuova specie di questo tipo di pesce. “La nuova specie- ha commentato Marianne Neygaard-, è riuscita a sfuggire alle classificazioni per quasi tre secoli. La storia della tassonomia dei pesci luna è disordinata, perchè sono difficili da studiare e conservare, anche nei musei di storia naturale.”

Presto il loro lavoro verrà pubblicato sul periodico zoologico Journal della Linnean Society. “La maggior parte delle cose che scopriamo sono piccole, o vivono in buchi oscuri sul retro delle barriere- ha commentato il direttore della spedizione, Andrew Stewart-. Ecco qualcosa che vive proprio di fronte a noi, eppure non l’avevamo mai veduta prima.”

Giuseppe Caretta