Mumbai, crolla palazzina: 17 morti e decine di feriti

E’ di almeno 17 morti e decine di feriti, il bilancio provvisorio del crollo di una palazzina di quattro piani in un sobborgo di Mumbai, una delle capitali economiche più importanti dell’India.

Stando alle fonti locali, infatti, i soccorritori sono ancora al lavoro per tentare disperatamente di strappare alla morte gli eventuali superstiti rimasti intrappolati sotto le macerie. Il portavoce della protezione civile, Tanaji Kamble, ha dichiarato che “diciassette persone sono morte” e che i suoi uomini non si fermeranno fino a quando non si avrà la certezza di aver estratto tutte le persone che ancora mancano all’appello.

Il quotidiano indiano Deccan Herald, inoltre, sostiene che il palazzo in questione era attualmente interessato da alcuni lavori di ristrutturazione non autorizzati. Sarà compito della magistratura stabilire se ciò corrisponda a verità e se, e quanto, ciò possa aver contribuito alla tragedia odierna. Intanto, dopo un lungo interrogatorio, la polizia ha deciso di trattenere in carcere il responsabile dei lavori, mentre alcuni testimoni oculari hanno dichiarato agli investigatori che il castello si è afflosciato “come un castello di carte”.