Militare trans sfida Trump: “Vorrei proprio vedere Trump provare a cacciarmi dall’esercito”

Dopo l’improvviso annuncio del presidente Donald Trump, nel quale dichiarava che alla comunità trans sarebbe stato vietato servire nelle forze armate, un militare ha dichiarato: “Vorrei proprio vedere Trump provare a cacciarmi dall’esercito“.

Ecco l’annuncio del presidente degli Stati Uniti: “Dopo aver consultato i miei generali e gli esperti militari, si informa che il governo degli Stati Uniti non accetterà né permetterà agli individui transgender di servire in nessun modo l’esercito americano. Il nostro esercito deve concentrarsi su una vittoria decisiva e schiacciante e non può essere gravato dai tremendi costi medici e le spaccature che si verrebbero a creare a causa della presenza di trans al suo interno“.

In risposta allo scioccante divieto, il Sergente Logan Ireland, aviatore transgender delle forze armate statunitensi, ha detto: “Non mi negherete il diritto a servire il mio paese quando sono pienamente qualificato e in grado e disposto a dare la mia vita“.

In seguito a quanto accaduto, migliaia di persone si sono riversate sulle strade di tutta l’America per ricordare che la comunità trans non è un peso da sostenere ma una risorsa da utilizzare e che un vero soldato deve avere speciali caratteristiche mentali, e non fisiche, per sostenere tutto ciò che accade durante una guerra.

Mario Barba