Autista aggredito da un migrante: Carabinieri gli sparano a una gamba

aggredito autista busAggressione dopo una lite su un mezzo pubblico. E’ accaduto a Monteriggioni, comune toscano nella provincia di Siena, dove un ivoriano di 19 anni ha aggredito, al culmine di una lite, l’autista di un pullman. Sul posto sono intervenuti i Carabinieri che hanno cercato di bloccare il migrante ma si sono trovati costretti a sparargli ad una gamba per poterlo immobilizzare: allertati da alcuni passanti, testimoni della lite, i militari sono stati infatti aggrediti dal giovane che prima ha cercato di colpirli con una damigiana di vetro e, poco dopo, li ha attaccati con una lama, utilizzata poco prima per colpire l’autista. L’uomo ha riportato tre importanti ferite di arma da taglio al torace e si trova ricoverato in gravi condizioni ed in progonosi riservata all’ospedale Le Scotte di Siena. Pare che, a causa dei colpi inferti, abbia perso molto sangue ed i medici avrebbero optato per un immediato intervento chirurgico per cercare di migliorare o per lo meno stabilizzare il suo quadro clinico.

 

Stando ad una prima ricostruzione, i Carabinieri avrebbero prima esploso alcuni colpi di arma da fuoco in aria, per poi indirizzare la pistola verso il 19enne, colpendolo alla gamba per poterlo così bloccare. Nessun militare è rimasto ferito: l’ivoriano è stato arrestato e si trova piantonato in reparto per ricevere le cure e medicazioni. Si attendono ulteriori dettagli in merito alle ragioni della lite.

Daniele Orlandi