Lecce, bimba di 10 anni muore strozzata da un boccone di carne: inutili i soccorsi

Tragedia a Melissa, paese in provincia di Lecce. Una bambina di soli 10 anni è morta ieri mattina, soffocata da un boccone di carne che voleva assaggiare. La piccola si trovava nella casa dei genitori, in Via Piazza Vecchia: i genitori erano indaffarati nella preparazione del pranzo per tutta la famiglia, quando la piccola, di nome Serena, avrebbe richiesto un boccone della carne che la madre stava cuocendo.

Quel boccone è stato fatale per la ragazzina, che è soffocata proprio a causa del pezzo di carne che le si è incastrato in gola. Il cibo le ha ostruito la trachea, impedendole di respirare. I genitori hanno tentato di intervenire in tutti i modi ma purtroppo per la bambina non c’è stato nulla da fare. All’arrivo del 118, allertato da genitori, Serena era deceduta.

Il magistrato di turno, Elena Vallefuoco, non ha trattenuto la salma e non ha disposto l’autopsia. Secondo i medici, la morte è avvenuta perché il boccone si è fermato nell’esofago, ed ha quindi causato un’arresto cardiorespiratorio che è stato velocemente fatale per la ragazzina. Una vera tragedia per la famiglia e per il paese. Il comune del Salento ha fatto subito scattare una vera e propria gara di solidarietà per cercare di aiutare la famiglia a coprire le spese per i funerali, dato che si tratta di una famiglia di umili origini.

Roversi MG.