Maduro: “Con la costituente riporteremo la pace e l’ordine pubblico”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 17:14

Il voto alle urne di ieri in Venezuela ha un risultato chiaro: Maduro ha chiesto ed ottenuto la formazione della Costituente. Il popolo venezuelano si è espresso in favore del governo vigente il che da un lato scredita quanto affermato dall’opposizione nei giorni precedenti alle votazioni. Il day after, dunque, è pieno di incertezze e dubbi sul futuro di un una nazione che è sull’orlo di un baratro: anche ieri sono continuati scontri e violenze, anche ieri ci sono state vittime (120 in tutto dall’inizio delle proteste secondo le fonti ufficiali) e l’unica cosa certa è che il Paese è spaccato a metà e che il voto non fermerà le atrocità che si sono verificate nell’ultimo periodo.

In seguito al risultato delle urne Maduro si è espresso pubblicamente e forte del successo ha dichiarato che farà quanto possibile per porre fine al conflitto: “Ora con la Costituente si ritornerà all’ordine pubblico e si imporrà la giustizia per ritornare alla pace “. Nel proseguire il suo discorso trionfale, il presidente del Venezuela ha specificato che prenderà provvedimenti contro i membri dell’opposizione qualora non si decidessero a porre fine alle proteste senza costrutto degli ultimi periodi. Maduro aggiunge che la pena per gli avversari che minacciano la stabilità del paese è la galera o, parole del leader chavista, il manicomio.

Ciò che consegue alle votazioni è dunque un periodo di forte repressione, la costituente permetterà a Maduro di assumere maggiori poteri che gli danno il diritto di modificare il parlamento e di  mettere a tacere i suoi avversari. Una misura dura dovuta alla ritrosia dell’opposizione a trovare un punto d’incontro. In questi giorni i media internazionali hanno parlato di un regime dittatoriale e di una guerra civile tesa a riportare la democrazia nel paese sudamericano. Ma si tratta di un idea tratta da informazioni parziali e probabilmente faziose, se così fosse perché l’opposizione ha boicottato il referendum e la costituente? Perché non ha cercato di trovare una soluzione pacifica ad un conflitto che ha portato alla morte di 120 civili? Come mai la volontà del popolo espressa tramite il voto referendario è in contrasto con le loro affermazioni? Forse i media internazionali hanno espresso la verità di una sola fazione e sicuramente in Europa  non c’è una conoscenza tale dei fatti per poter esprimere un opinione su una situazione che è ben più complicata di come appaia.

F.S.

Iscriviti al canale Telegram di NewNotizie per non perdere nessun aggiornamento: CLICCA QUI!