Torino: ingegnere 50enne pestato in discoteca dai buttafuori

Col volto gonfio e pieno di lividi Giancarlo Pratis, un ingegnere di Torino di 50 anni, ha raccontato oggi al quotidiano online TorinoToday di essere stato brutalmente malmenato da quattro buttafuori di una nota discoteca di Torino, nei pressi di corso Moncalieri.

Il poveretto ha raccontato di essere stato aggredito lo scorso venerdì, alle 2:30 circa, davanti ai bagni del locale.

Secondo il Pratis, il movente potrebbe essere stato un battibecco occorso un mese prima nello stesso nightclub: “Forse qualcuno mi ha riconosciuto e ha deciso di farmela pagare“.

E ha aggiunto: “Non mi è mai successo nulla del genere in anni che frequento le discoteche. Era la sera del mio compleanno […]. Abbiamo preso un tavolino nel privè. Mentre mi trovavo davanti al bagno per aspettare la mia fidanzata, un buttafuori mi ha spinto in un angolo …]. In tre mi hanno caricato di botte. Hanno preso a sberle anche la mia fidanzata Tania e altre due ragazze. Quando ho alzato le mani in segno di resa una quarta persona si è avvicinata e mi ha tirato un calcio in faccia. E’ una cosa vergognosa. Ho rischiato la vita […].Quando sono uscito sono anche stato minacciato. Preciso che non ero ubriaco“.

In seguito all’episodio il 50enne si è recato all’ospedale Molinette di Torino dove è stato medicato e dimesso con otto giorni di prognosi.

Dopodiché il professionista torinese ha chiamato i carabinieri, con l’intento di presentare un esposto in Procura.

MDM