Yemen, esecuzione in diretta di un uomo che ha stuprato e ucciso una bimba di 3 anni

Un uomo che ha stuprato ed ucciso una bimba di 3 anni è stato giustiziato platealmente con un mitragliatore.

Muhammad al-Maghrabi, 41 anni, è stato ucciso mentre si trovava a terra dopo aver confessato di aver ucciso Rana Yahya Al-Matari. La sua esecuzione, in campo vuoto, è stata trasmessa in diretta TV in Yemen.

È stato ucciso davanti a una folla di migliaia di persone, tra i quali molti hanno registrato quello che è accaduto sui loro telefoni cellulari, nella capitale di Sanaa. Le sue mani erano legate dietro la schiena all’interno di un furgoncino di un penitenziario per poi essere messo su un tappeto davanti alla folla di persone.

Un uomo, forse un agente di polizia, si è avvicinato a lui e gli ha sparato alla schiena mentre giaceva sul pavimento.

L’omicidio, secondo la legge Sharia, è punibile con la pena di morte, ma le famiglie delle vittime possono chiedere che la pena sia meno severa.

Mario Barba