Roma, immigrato fa il bagno nudo nella fontana del Gianicolo, Santori attacca la Raggi

Un giovane immigrato ha pensato bene di rinfrescarsi dalla calura estiva facendo un bagno nella fontana dell’Acqua Paola (meglio conosciuta come Fontana del Gianicolo) completamente nudo. Il bagnante non si è curato della presenza di una nutrita folla di testimoni che in quel momento si trovava di fronte alla storica fontana per celebrare il matrimonio di due amici.

La scena è stata ovviamente filmata e postata sui social. A rendere pubblico il gesto di dissacrazione di bene storico è stato il consigliere regionale del Lazio di ‘Fratelli d’ItaliaFabrizio Santori, il quale nel post in cui include la scena scrive: “Ennesimo bagno in una fontana storica di Roma ed ennesimo scempio al patrimonio artistico e architettonico della nostra Capitale”. Non è la prima volta che quest’anno qualcuno utilizza una fontana storica come mezzo per lavarsi o refrigerarsi dalla calura, o decide di camminare senza vestiti per la strada della capitale.

L’episodio viene strumentalizzato da Santori per aprire una polemica nei confronti della sindaca Raggi e del Movimento 5 Stelle, incapaci a suo avviso di gestire una piazza importante come Roma, Nel post infatti aggiunge: “La sindaca Raggi a metà giugno aveva emesso un’ordinanza anti-bivacchi nelle fontane storiche della Capitale, in cui era compresa anche quella al Gianicolo, ma evidentemente questo soggetto non ne era a conoscenza oppure non c’era nessuno a controllare che venisse rispettata”, quindi conclude con una frase ad effetto che espleta il suo pensiero: “Ad essere multato dovrebbe essere il Movimento 5 Stelle che non ha alcun controllo della città, ormai è in uno stato di totale abbandono”.